Giovedì, 21 Set 2017
siete qui: Home la nostra storia

visitatori online

 35 visitatori online



L’Alberghiera Medagliani è una delle più vecchie aziende milanesi, nata nel 1860, e partita con il bisnonno Pasquale che, a soli sette anni, iniziò a fare il lattoniere in una bottega di via Borgospesso, all’epoca un vero borgo di artigiani a ridosso delle mura del Naviglio. I suoi clienti erano i cuochi delle grandi famiglie milanesi. Quando la fama della sua abilità si diffuse, Pasquale aprì un laboratorio per la produzione di casalinghi e, successivamente, un negozio. Da allora sono trascorsi più 150 anni, l’indirizzo è cambiato, ma la professionalità è la stessa. Nel vasto spazio di via Oslavia corre oltre un chilometro e mezzo di scaffali pieni di pentole di ogni dimensione, stampi, casseruole, pirofile, piatti e tazze e libri di cucina.



Eugenio Medagliani continua infatti l’attività di famiglia, oltre a dirigere da 27 anni "Il Cuoco", la rivista ufficiale della Federazione Italiana Cuochi (il padre Giannino era uno dei soci fondatori). Il suo nome è un importante punto di riferimento per i ristoratori di tutta Italia, e anche all’estero: inutile dire che conosce tutti i grandi chef e spesso risolve i problemi dei ristoratori, fornendo non solo pentole e attrezzi particolari, ma dispensando utili consigli. Chi cerca pentole solide, in rame, pietra ollare, in alluminio, o casseruole di grande formato (di quelle utilizzate anche dagli alberghi), con cestelli per la cottura differenziata, avrà certo di che sbizzarrirsi. Notevole anche la varietà di stampi, sia per la pasta che per la pasticceria, che Medagliani propone nelle forme e nelle dimensioni tradizionali. Eugenio ha poi creato Bibliotheca Culinaria, la prima società italiana di vendite di libri di cucina per corrispondenza.
Simone Medagliani, che rappresenta la quarta generazione di una famiglia speciale, ha inserito invece una nuova sezione, all’interno della Medagliani: quella dedicata ai corsi di cucina e di aggiornamento, dedicati sia ai gourmet che agli chef professionisti.